Silvia Branca

Restorative Yoga

Silvia Branca

Scegli una lezione

Lo yoga, secondo me, è prima di tutto ascolto e accettazione: ascoltare il mio corpo ed i suoi limiti, ma anche superarli. Il respiro, il corpo e la mente sono le tre cose che lo yoga permette di unire, con esercizi, posture e movimenti che mi aiutano a migliorare me stessa, il mio rapporto con gli altri e con quello che mi circonda. Lo yoga è questo per me. Imparare sempre, osservare con amore e rispetto i cambiamenti, esercitarsi ad essere flessibile, nel corpo, nella mente.

Ho iniziato a praticare oltre 15 anni fa pensando che lo yoga fosse adatto per altri tipi di persone, ma da allora ripeto questo gesto quotidianamente con gratitudine e umiltà. C’è stato un momento in cui tutto quanto nella mia vita è franato e io rischiavo di rimanere sotto le macerie. L’unico momento in cui respiravo veramente era durante la pratica, e sentivo per la prima volta l’energia degli altri come un aiuto vitale per me. I mantra scioglievano i nodi dell’anima, la pratica quelli del corpo. Era così faticoso all’inizio. Ero così rigida e poco flessibile. Così doloroso stare in alcune asana. Poteva essere scoraggiante, ma per me è stato un cammino e una evoluzione che non ha mai smesso di essere.

Durante il mio soggiorno in India, il mio interesse per le discipline olistiche mi ha portato a seguire un corso come operatrice di massaggio Ayurvedico. Al mio ritorno, mi sono diplomata come insegnante di Yoga per bambini e ragazzi presso AIYB. Da allora molti seminari, approfondimenti, workshops. Affinando sempre più il mio stile, la mia attitudine: è così che sono partita per Londra dove mi sono certificata come insegnante di Restorative Yoga.

Perché è bello pensare ci sia un luogo dove sperimentare nuove pratiche e dove l’incontro di tante discipline, tante persone e tante esperienze sia motivo di scambio e crescita.