Un’oasi nel cuore di Milano

City ZEN

City ZEN è un’oasi di pace nel centro della città. È uno spazio aperto, dove le persone possono ritrovare la loro dimensione di benessere, attraverso la conoscenza di strumenti antichi e moderni; un punto di incontro e di apprendimento per armonizzare corpo, mente e spirito.

Carol Brumer, fondatrice, racconta la nascita di City ZEN

Avevo festeggiato 50 anni, i miei figli stavano crescendo e diventando adulti sempre più indipendenti. Per me era arrivato il momento di intraprendere un nuovo cammino. Cominciai quindi ad occuparmi di volontariato per la Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus, seguendo progetti a sostegno dei bambini disagiati, in Italia e all’estero.
In questi anni ho conosciuto molte persone di grande talento che dedicano la propria vita ad aiutare gli altri e riescono veramente a fare la differenza per chi vive in povertà, abbandonato a se stesso e in situazioni di estremo bisogno.

team
Carol Brumer

Il benessere è contagioso

Nello stesso periodo, mi sono avvicinata allo yoga, alla meditazione e alle healing arts che mi hanno portato grandi benefici che desideravo condividere e rendere disponibili a tutti.

Con il mio background in business, ho pensato che il miglior modo per provare a supportare queste persone era di realizzare un Social Business, un’attività che potesse generare profitti per loro in modo sostenibile. Così è nato City ZEN, un’oasi di pace nel cuore di Milano per trovare benessere e trasformalo in un servizio verso il prossimo, devolvendo il 100% dei propri profitti alla Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus.

Il benessere è contagioso, ne sono profondamente convinta.

Il Progetto di City ZEN

Arch. Federica Gambiglioni Zoccoli – Luini12

“La luce avvolgente delle grandi vetrate, il silenzio, inusuale per il centro di una grande città grazie all’accesso arretrato rispetto alla strada ci hanno fatto capire che era la sede che City ZEN cercava. Gli ampi volumi erano gli elementi che avrebbero permesso una forte connessione fra lo spazio e le attività che vi si sarebbero svolte. Abbiamo disegnato ad hoc gran parte degli apparecchi illuminanti e degli arredi utilizzando elementi di recupero e adattandoli artigianalmente a nuove funzioni.

Le vecchie porte sono state trasformate in ante scorrevoli per armadi, tavole da cantiere dismesse  utilizzate per librerie, contenitori, piani e bancone reception, realizzati dalla mano felice di Oscar Merli. Negli spogliatoi si è fatto uso di specchi di recupero, vecchie panchine e lavandini-lavatoi che conferiscono all’ambiente un senso di vissuto e di comfort. Il logo che cattura lo sguardo entrando è immerso in un ‘bosco’ di betulle e i vari messaggi che accompagnano l’utente sono realizzati in cartoni alveolari per completare l’immagine di naturalezza e semplicità.”

Fondazione Francesca Rava – NHP Italia Onlus

La Fondazione Francesca Rava aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo, tramite adozioni a distanza, progetti, attività di sensibilizzazione sui diritti dei bambini, volontariato. E’ aconfessionale e apolitica; rappresenta in Italia l’organizzazione umanitaria internazionale N.P.H. – Nuestros Pequeños Hermanos (I nostri piccoli fratelli), fondata nel 1954 da Padre W. B. Wasson, che da oltre 60 anni salva migliaia di bambini orfani e abbandonati nelle sue case e ospedali in America Latina e la Fondazione Saint Luc di Haiti.